Lotus 166

Entertainment districts

27,00

This field can't be Empty
This field can't be Empty
This field can't be Empty
This field can't be Empty

CONTENUTI LOTUS 166 – ENTERTAINMENT DISTRICTS

L’industria dell’intrattenimento condivide con altre funzioni pregiate l’occupazione del centro di molte importanti città, generando sovente un fenomeno che può determinare la fuga degli abitanti verso l’esterno. Nel prendere in considerazione soprattutto la concentrazione dell’arte e delle sue istituzioni nei centri urbani, “Lotus” non vuole dimenticare ciò che sta sullo sfondo del fenomeno, vale a dire l’esigenza di trovare proprio nell’arte, e per ciascuno di noi, la scoperta di sé, e la necessità che questo rapporto sia un’esperienza individuale. “Lotus” presenta anche altre forme di entertainment districts, dove l’esperienza di interrompere il flusso della vita quotidiana è realizzata immergendosi nella generale estetizzazione del mondo.

“John Ruskin, sin dal 1840, annotava l’affollamento insopportabile al museo fiorentino di San Marco.”

“Per fare della nuova Elbphilarmonie di Amburgo un’attrazione pubblica è fondamentale produrre non solo un’architettura attrattiva ma anche una vitale mescolanza di usi urbani tra l’edificio e la città.” – Herzog & de Meuron

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Lotus 166”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.