Arquitectura Viva 251

Mario Cucinella

 

22,00

This field can't be Empty
This field can't be Empty
This field can't be Empty
This field can't be Empty
CONTENUTI ARQUITECTURA VIVA 251

Luoghi pubblici.
Responsabile visibile di uno degli studi di architettura più attivi d’Italia, Mario Cucinella è autore di numerosi progetti che, più che da uno stile distintivo, sono accomunati da un’idea fondamentale: l’uso della tecnologia per avanzare verso l’obiettivo della sostenibilità ambientale e di una società migliore.

Arquitectura Viva presenta in questo numero quattro delle sue opere pubbliche che attestano questo impegno ecologico e civico: gli uffici a Ferrara, un centro sociale a Peccioli, una chiesa a Mormanno e un museo a Milano.

Il dossier di questo numero, da parte sua, presenta quattro progetti inglesi che rappresentano diversi approcci alla sfida di lavorare sul patrimonio: l’adattamento della Clifford’s Tower a York, di Hugh Broughton Architects; La nuova biblioteca del Magdalene College (vincitrice dello Stirling Prize 2022), di Niall McLaughlin, e la nuova sala da pranzo dell’Homerton College, di Feilden Fowles, entrambe all’Università di Cambridge; e il Sands End Community Centre di Londra, di Mae Architects.

In Arte e Cultura, Kurt Forster ripercorre l’eclettica carriera della recentemente scomparsa Arata Isozaki, e Pepa Cassinello racconta la storia poco conosciuta della fotografa tedesca Sibylle von Kaskel e il suo rapporto con Eduardo Torroja.

  Infine, le consuete sezioni Notizie e Libri sono integrate dal racconto personale di Carlos Jiménez del concerto d’addio di Joan Manuel Serrat.

ABBONATI SUBITO!