In offerta!

a+u 476 (2010:05)

New Directions: Sustainability andTechnology in New York

35,00 31,00

This field can't be Empty
This field can't be Empty
This field can't be Empty
This field can't be Empty
New Directions: Sustainability andTechnology in New York

Kazuyo Sejima + Ryue Nishizawa/SANAA diventano vincitori del Pritzker Architecture Prize 2010

Jean Nouvel ha incaricato di progettare il decimo padiglione della Serpentine Gallery

schmidt hammer lassen vince il concorso della Corte penale internazionale dell’Aia

Intervista: Kazuyo Sejima e Ryue NishizawaTrascendendo le differenze regionali: Premio Pritzker 2010Caratteristica: Nuove Direzioni: Sostenibilità e Tecnologia a New York

La High Line, un’ex linea ferroviaria merci sopraelevata, un tempo abbandonata come eredità negativa, è stata trasformata in un nuovo parco pubblico nel 2009. Il contrasto tra questa infrastruttura e le piante autoctone sembra presentare un rapporto completamente nuovo tra la città e il “verde ”, mentre ci ricorda la storia di New York City. Nell’area circostante sono stati costruiti un hotel, un ufficio di un marchio di moda e un edificio per la sede aziendale e presto saranno completati diversi lussuosi condomini progettati da famosi architetti. La seconda fase di The High Line è in costruzione e l’apertura è prevista per il 2011 e la città non vede l’ora che arrivi la terza fase.

Questo numero si concentra sulle nuove direzioni dell’architettura: sostenibilità e tecnologia a New York, illustrate da The High Line e dai suoi edifici vicini, nonché dai nuovi edifici accademici per The Cooper Union e Barnard College, un progetto di ampliamento per il Museum of Modern Art, e la Beekman Tower, che sarà la torre abitativa più alta di Manhattan.

Da questo numero a+u è iniziata una serie di “Indagine di sostenibilità”, che riporterà le attualità delle sfide ambientali che l’architettura e l’urbanistica devono affrontare. In questo numero, Adam Yarinsky racconta la situazione presente e futura a New York, presentando numerosi progetti recenti. Questo numero introduce anche le metodologie progettuali attraverso i nuovi strumenti digitali di giovani gruppi di architettura che esercitano principalmente con sede a New York e sulla costa orientale degli Stati Uniti. Daisuke Hirose prevede nel suo saggio che l’architettura arriverà a sostenere una società ecologica passando dall’uso sperimentale all’uso pratico degli strumenti digitali, circa 20 anni dopo che sono stati adottati nell’educazione architettonica.

Nuove tecnologie sono in fase di sviluppo per ridurre gli impatti ambientali negativi. L’ambiente e la tecnologia sono come due facce della stessa medaglia ed è impossibile immaginare soluzioni ai problemi ambientali senza il supporto tecnologico. Ciò è forse più evidente nel campo della progettazione architettonica.

Saggio:

Ethics + Aesthetics: Digital Membranes for an Ecological EraDaisuke HiroseCASE / Center for Architecture Science and EcologyOffice dA Contemporary Architecture Practice Evan Douglis Studio Peter Macapia Proxy AUM Studio

Preston Scott Cohen

Intervista: Terence RileyMiami Design Progress, Architecture and EnvironmentJames Corner Field Operations

Diller Scofidio + RenfroThe High LineEssay: Green StimuliJames CornerPolshek Partnership ArchitectsThe Standard New YorkWORK Architecture CompanyDiane von Furstenberg Studio HeadquartersFrank O. GehryThe IAC BuildingBeekman Street HousingMorphosis41 Cooper SquareWeiss/ManfrediThe Diana Center at Barnard CollegeSustainability Survey vol. 1: Currents in Sustainability negli USA: New York CityAdam YarinskyArchitecture Research Office

Della Valle BernheimerR-HouseJean NouvelTour de VerreMoMA/P.S.1 Young Architects ProgramP.S.1 Contemporary Art Center

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “a+u 476 (2010:05)”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.