Detail 3/2010

19,00

This field can't be Empty
This field can't be Empty
This field can't be Empty
This field can't be Empty

A prima vista le piccole costruzioni residenziali sono lo specchio palese dell’attuale tendenza verso l’edilizia sostenibile. L’uso condominiale degli spazi e delle attrezzature comuni, oltre che l’applicazione di strategie progettuali orientate all’ecologia, si rivelano convenienti soltanto negli edifici pluripiano e negli insediamenti residenziali di grandi dimensioni, soprattutto quando sono caratterizzati da densit 224; abitative elevate. D’altra parte, oggi come in passato, i nuclei familiari pi 249; giovani manifestano una spiccata preferenza per la villetta monofamiliare collocata ai margini dell’insediamento urbano. Una buona soluzione di compromesso 232; rappresentata dagli insediamenti residenziali a tipologia mista, nei quali lo standard della casa passiva dovrebbe essere la regola. L’attuale numero di DETAIL contiene un saggio introduttivo che, nella prima parte, analizza e valuta le caratteristiche salienti dei progetti eco-sostenibili per gli insediamenti di edilizia residenziale; nella seconda parte, invece, contiene l’accurata documentazione tipologica di alcuni esempi di case monofamiliari, a schiera, in linea, a corte, oltre che di alloggi specificatamente urbani. La rubrica “Processi” 232; dedicata alla presentazione, curata dallo studio di architettura olandese Kempe Thill, autore del progetto, del complesso di alloggi a schiera realizzato ad Amsterdam. In questo caso il budget limitato ha richiesto l’adozione di un livello sostenuto di standardizzazione e la riduzione a minimi termini delle superfici vetrate. In realt 224; non si tratta dell’unico progetto attraverso il quale gli architetti, a fronte di consistenti limitazioni iniziali, siano riusciti ad ottenere un elevato standard di realizzazione con buone qualit 224; abitative. Un altro esempio 232; rappresentato dall’insediamento residenziale danese dello studio Tegnestuen Vandkunsten. Anche in questo caso il progettista 232; stato in grado di soddisfare una serie di requisiti complessi disponendo di poco denaro. Questa volta tuttavia, 232; stata adottata una strategia differente: le costruzioni di legno immerse nel paesaggio agreste si concentrano intorno ad una corte ad uso comune. Gli edifici sono composti da moduli che, come in un gioco di costruzioni, permettono molteplici e variabili combinazioni, generando un sistema complesso basato sulla ripetizione di un’unit 224; minore.

INDICE
Edilizia residenziale sostenibile: tra standards e innovazione
Dibattiti | autore Holger Wolpensinger | Wolfgang Rid

Museo e centro di ricerca Mainat al Zahra, Cordoba
Servizi | architetto Nieto Sobejano Arquitectos

Casa d’abitazione a Dublino
Tipologie | architetto ODOS

Casa a corte ad Aigeo, Saitama
Tipologie | architetto Tezuka Architects

Casa unifamiliare a Sapporo
Tipologie | architetto Akasaka Shinichiro Atelier

Bifamiliare a Friedrichshafen
Tipologie | architetto Oberschelp Architekten

Casa passiva nel Vorarlberg
Tipologie | architetto Unterrainer, Walter

Casa unifamiliare a Stadel
Tipologie | architetto L3P Architekten

Case a schiera a Zurigo
Tipologie | architetto Rothen, Beat

Villette a schiera a Winterthur
Tipologie | architetto Kunz, Peter

Case a schiera ad Amsterdam-Osdorp
Processo | architetto Atelier Kempe Thill

Complesso residenziale a Kvistgard
Processo | architetto Tegnestuen Vandkunsten

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Detail 3/2010”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.