Detail 6/2020

Modular Prefabricated

24,00

This field can't be Empty
This field can't be Empty
This field can't be Empty
This field can't be Empty

 

DETAIL 6/2020 | Modular Prefabricated

SFOGLIA L’ANTEPRIMA!

Costruire con elementi modulari e prefabbricati è rapido ed economico e può portare a tempi di pianificazione e costruzione da record. La costruzione modulare diventa ancora più importante in tempi di crisi, come la pandemia di Covid-19, quando c’è una domanda elevata e immediata per nuovi spazi funzionali. Carlo Ratti e Italo Rota hanno recentemente progettato un’unità modulare di interconnessione per integrare le infrastrutture ospedaliere esistenti al fine di curare i pazienti con coronavirus. Ciascuno dei container di spedizione convertiti ospita due letti di terapia intensiva e riduce il rischio di infezione attraverso un sistema di biocontenimento con pressione negativa. Chiamato Cura (Unità collegate per disturbi respiratori), questo progetto open source è stato implementato per la prima volta a Torino. Le unità di terapia intensiva plug-in autonome affermano di essere veloci da installare come una tenda da ospedale. Questo numero di giugno esamina il potenziale della costruzione modulare e della prefabbricazione.

“Il processo di pianificazione è diverso dalla costruzione convenzionale … i processi di pianificazione e costruzione sono intrecciati”, spiega Barbara Holzer in un’intervista. Holzer Kobler Architekturen ha una significativa esperienza nella costruzione di prefabbricati e container; esplorano i limiti di questi metodi di costruzione con ogni progetto. Un recente progetto di Far frohn & rojas a Berlino mostra come elementi prefabbricati in calcestruzzo possano essere utilizzati per creare un edificio residenziale esemplare e sfaccettato con ampie campate e planimetrie flessibili. Per il loro villaggio studentesco nel Wiltshire, in Inghilterra, WilkinsonEyre aveva unità abitative in legno completamente attrezzate e arredate posizionate sul posto con una gru. E a Londra, Doone Silver Kerr ha impilato contenitori di spedizione riciclati per creare un hotel con una facciata sorprendente. A parte i metodi di costruzione, gli studi di architettura hanno cambiato radicalmente il loro funzionamento dopo il lockdown. I processi digitali e gli incontri virtuali sono onnipresenti. L’interazione sociale si è spostata su Internet con le sue risorse insondabili. Possiamo continuare ad applicare molte delle esperienze che stiamo facendo in questi mesi. La pandemia ci sta insegnando, non solo in ufficio, ma anche nelle università e nelle pubblicazioni, come utilizzare nuovi strumenti e procedure di ristrutturazione e, in tal modo, ricorrere a possibilità precedentemente non sfruttate. 

ABBONATI SUBITO!

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Detail 6/2020”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.