En Blanco 34

Andrés Jaque. Office for political innovation

24,00

This field can't be Empty
This field can't be Empty
This field can't be Empty
This field can't be Empty
En Blanco 34 – Andrés Jaque. Office for political innovation

Il numero 34 della rivista ‘En Blanco’ è dedicato al famoso architetto Andrés Jaque e al suo studio, Office for Political Innovation. Sebbene la rivista non pretenda di essere una recensione esaustiva del suo lavoro, offre uno sguardo sulla profondità e l’ampiezza del suo approccio architettonico. Jaque, che sostiene idee chiave come l’inevitabilità dell’architettura, la produzione collettiva della vita e l’espansione del campo d’azione architettonico, vede l’architettura come un campo vasto ed essenziale, sempre aperto all’ignoto.

Nel suo lavoro, Jaque non solo produce nuovi oggetti, ma anche teorie innovative, traendo ispirazione dalla nozione di “atto di progettare” di Otl Aicher, che trascende la teoria e la pratica convenzionali. Attraverso progetti come il Colegio Reggio, la Casa Clima Rambla e la Casa nell’Isola che non c’è, Jaque cerca risposte architettoniche alle questioni contemporanee, utilizzando materiali come il cemento quando il contesto e le caratteristiche lo giustificano.

All’interno dell’attenzione specifica di En Blanco al calcestruzzo, è affascinante osservare come Jaque e il suo team non considerino semplicemente i materiali come adatti o inadatti, ma piuttosto li valutino in base al loro contesto e alle loro caratteristiche all’interno di un quadro più ampio. In sintesi, il lavoro di Jaque è una riflessione sulle questioni attuali dell’architettura, degno di analisi sia architettonica che antropologica, puntando sempre verso una visione dell’architettura come qualcosa di inevitabile ed essenziale nella nostra società.