Interni 737 – 12/2023

The more, the merrier

8,00

This field can't be Empty
This field can't be Empty
This field can't be Empty
This field can't be Empty
Interni 737 – Dicembre 2023

In questo numero, si gioca con la luce, si parla di food e rapporto tra corpo e oggetto d’arredo, si descrive una nuova visione del tessile

Giocano con la luce le architetture pubblicate in questo numero di Interni. Le realizzazioni spaziano da Ho Chi Minh City in Vietnam a Gozo nell’arcipelago maltese, dal Salento a Marina di Ragusa, per trovare sublimazione nelle sale della villa liberty che accoglie a Varese la Fondazione di Marcello Morandini con le opere del suo lungo e felice percorso artistico. Ogni situazione, a modo suo, dà vita a sentieri narrativi che raccontano sintonie tra luoghi e territori e lo spirito di protagonisti diversi tra loro.

Attitudini sperimentali

E di protagonisti si parla inoltre anche nelle pagine di Interni dedicate al design. Pur appartenendo ad ambiti disciplinari diversi e a differenti generazioni, si distinguono per un’attitudine sperimentale che li colloca nella categoria dei designer. Anche quando si parla di uno chef tristellato come Niko Romito, che descrive il suo metodo scalabile di innovazione sul cibo. O di due artisti come Allan Wexler e Fyodor Pavlov-Andreevich, ideali prosecutori delle ricerche radicali sul rapporto tra corpo e oggetto d’arredo.

Una nuova visione del tessile

Sono invece tre progettiste, virtualmente capitanate da Inga Sempé, a descrivere su Interni una nuova visione del tessile, sempre più protagonista all’interno della casa e che oggi si apre a nuove prospettive di ricerca, in un’ottica di circolarità e benefici sociali.

Pinocchio e il design

Infine, un personaggio che, per quanto appartenga al mondo delle fiabe, ha molto a che fare con il progetto, come racconta una mostra all’ADI Design Museum di Milano curata da Giulio Iacchetti. È Pinocchio: figlio del protodesigner Geppetto che lo ha creato con pochi e iconici elementi ricavati da un legno di scarto, è diventato simbolo di italianità in tutto il mondo e della capacità del design italiano di dare anima all’inanimato.

ABBONATI SUBITO!